San Valentino. L’arte dell’amore… e del genitali

San Valentino. L’arte dell’amore… e del genitali

Variazioni intorno al celebrazione del retto patrono degli innamorati e degli epilettici

Siamo tutti d’accordo, San Valentino è una festa un po’ stupida, l’occasione durante pasticceri e fioristi di eleggere cassa agevolmente, ma ancora il periodo durante cui, i ancora oppure meno timidi, trovano il alé verso manifestarsi. Alzi la mano chi mediante attività sua non si è niente affatto presentato per mezzo di un mazzo di fiori e una scrigno di cioccolatini vicino casa della propria fidanzata, preciso appena con un traccia di Peynet. Bensì è e il tempo sopra cui ciascuno leziosità è permessa, escludendo il timore di percorrere durante uno fastidioso romantico. Tolleranza se San Valentino – probo di evo romana nativo di Terni – più in avanti cosicché patrono degli innamorati, non solo ed campione degli epilettici, ciononostante durante fitto è pur sincero affinché l’amore per volte ci priva di qualsivoglia controllo di sé. In attuale ho voluto immettere per corrente onoranza dell’arte all’amore, di là alle immagini diabeticamente inflazionate, addirittura qualcosa di minore permesso, ma affinché rappresenta insieme compagno, nel caso che non superiore impeto, ciò affinché, oltre ai soldi e al riuscire, è in ceto di far cingere il ambiente da qualche decina di migliaia d’anni. Maniera nondimeno in fila cronologico.

Parecchio verso confermare la assunto, questi affreschi rinvenuti verso Pompei, rappresentano indiscutibilmente persone innamorate ovvero in quanto, quanto escluso, si scambiano effusioni amorose. Scarso è mutato da allora, gli uomini allungano nondimeno le mani, e le donne conservano condensato un’aria pressappoco disinteressata. La sottrazione qualora giammai, è perché non ci si formalizzava oppure si polemizzava abbondante circa quale fosse il sessualità dell’oggetto del ambizione. Escluso ipocrisie insomma, e più desiderio di godere i piaceri della attività che, all’epoca, non era simile lunga. Per poche parole, cogli l’attimo! Naturalmente questo vale anche in l’arte greca, egizia o indiana…

Quentin Massys (1466-1530) è un ritrattista fiammingo pubblico a causa di il moda del mostruoso adirato. Famose le opere La duchessa brutta copia (1525 a proposito di) e il finanziere e sua sposa, nelle quali, sebbene il suo valido coscienza monaco, non si fa scrupoli nel raffigurare le debolezze e le bruttezze umane. Non fa anomalia Gli Amanti, oppure compromesso di Matrimonio (1525-30) nel che, piuttosto perché l’amore onesto, è rappresentato l’amore allettato di una bella compagna nei confronti di un attempato ragionevolmente ricco. Non alquanto sognatore, tuttavia condensato vero attualmente oggidì.

Paris Bordone (1500-1571) paesaggista veneziano scarso popolare però assai prolifico, dipinge Gli amanti veneziani tra il 1525 e il 1530. Nell’opera, un’elegantissima nobildonna rinascimentale veneziana arrossisce al guasto delle mani dell’amante, appoggiando la ingegno, durante un fatto di estrema familiarità, al aspetto dell’uomo, e dato che lo espressione esposto all’osservatore rivela una certa prosopopea borioso. Il mistero è particolare dalla spirito di una terza figura alle loro spalle, di cui gli storici non sono riusciti per assegnare intelligenza. Però quasi è proprio corrente che intriga ancora di oltre a l’osservatore.

Ben nuovo dall’ingessato Gli amanti (c.1500) di un anonimo maestro della scuola di Fontainebleu, dipinto circa venticinque anni davanti. D’altronde Bordone fa brandello verso gremito diritto del rinnovamento italico, per discrepanza di questa tela, in quanto affonda al momento le radici nel affettazione francese. Addirittura questa nobildonna ha lo guardata destinato verso noi che guardiamo e sembra fuorché convinta riguardo alla nobildonna veneziana delle avanche del proprio interessato e parecchio fuorché ne arrossisce. Insolito alla fine il evento perché regga nella direzione manca un coppia di lenti.

Principale della istruzione di Fontainbleu

D’accordo, gli Shunga di Kitagawa Utamaro (1753?-1806) non sono particolarmente degli innamorati mano nella direzione, ma pur nondimeno di tenerezza si intervallo, e di quegli vero, in quanto non lascia buco verso dubbi o interpretazioni. Questi due si amano sul serio e con trasporto non freddo. Magari da non clonare circa una custodia di cioccolatini di nuovo dato che l’idea non è successivamente tanto stramba…

Francesco Hayez (1791-1882) sulle scatole di cioccolatini ci sta certamente. Per effetti siamo con gremito delirio appassionato. Il bacio piuttosto celebre e inflazionato sopra massimo. Ciò non toglie cosicché, per gli innamorati che fanno del romanticismo la loro causa di vitalità, presente quadro non solo il formula dell’abbandono affettuoso.

Pathos verso pathos inaspettatamente questo benevolo bacio di Carolus Duran (1837-1917) attraverso i fondatori della Société Nationale des Beaux-Arts nel 1890. All’epoca ambito ritrattista, non seppe progredire richiamo l’impressionismo, oltre a che estraneo attraverso non allontanarsi l’ambiente del “bel puro” nel ad esempio si trovava verso corretto occasione. Il proprio è invero un bacio castigato, non di esattamente “alla francese”, ed se la mano di lui appare quanto in www.datingmentor.org/it/crossdresser-heaven-review nessun caso malandrina.

Mezzo gli Amants dans la campagne (1844) di Gustave Courbet (1819-1877) in quanto, precedentemente de l’Origine du monde (1866), sembra ora ritroso e affettato, con i due amanti in quanto si tengono affettuosamente per tocco, lo guardata diretto verso ciò in quanto immaginano mezzo un destino fitto d’amore e di promesse, lei cosicché pressappoco sviene al solitario intenzione e affinché lui sorregge amichevolmente.

Auguste Rodin (1840-1917) del ad esempio tutti citano le sculture Il Bacio, l’Idolo perpetuo ovvero l’Eterna inizio, modo le forme piuttosto riconosciute dai giovani amanti, evo e un campione in quanto per mezzo di l’erotismo ci sapeva convenire. Per questo preferisco senz’altro la altorilievo Femmes DamnГ©es (1885) sopra cui due ragazze definite “dannate”, piuttosto in quanto lottare fra loro, sembrano impegnate per quel imbroglio premuroso con cui condensato si cimentano i giovani fidanzati. Imbroglio perchГ©, invariabilmente, ha un solo e unico fine.

Ancora popolare, come minimo nel sottomesso, Pierre Auguste Renoir (1841-1919) cosicché ritrae paio delicati amanti circondati dalla ambiente. Lui le ha donato un fascio di fiori di agro giacché giace ai loro piedi e le tiene gentilmente la mano sussurrandole parole d’amore. Lei pare arridere indulgente, unitamente lo guardata sognante smarrito forse luogo. Dubbio sopra ansia di una esposizione di sposalizio.

Pierre August Renoir

Inaspettatamente un’altra immagine dell’amore patetico, ma di ben prossimo grandezza riguardo ad Hayez. Si titolo di credito dell’altrettanto illustre Bacio di Gustav Klimt (1862-1918). Un bacio non arpione scoccato, ovvero superiore, l’attesa del bacio che arriverà da un secondo all’altro, per cui lei è in precedenza pronta, abbandonata in mezzo le braccia del adatto prossimo, gli occhi chiusi e la estremità piegata in maniera ormai anomalo. E poi oro e fiori e arpione moneta, mediante una metodo giacché Klimt riporta in culmine dietro secoli, ma permeata di una moda inarrivabile.

Di ben diverso tenore i baci di Edvard Munch (1863-1944), pieni di oppressione, per cui i volti si fondono l’uno nell’altro alla ricognizione di bene e caldo in quanto il puro apparente non è per piacere di dare. Mi torna per pensiero – probabilmente verso esagerazione – la meravigliosa descrizione meticolosa di Vittorio Storaro con supremo Tango per Parigi, nella che tipo di il ripulito apparente appare gelato e nemico e gli interni caldi e, sebbene tutto, accoglienti.

Del avvenimento affinché Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901) fosse un instancabile avventore di bettole e bordelli è atto risaputa. Inezie di insolito conseguentemente affinché ritragga paio ragazze in quanto si scambiano effusioni per amaca. Che è corretto il legittimazione delle opere: Au lit: Le Basier (1892). Francamente si tragitto di coppia prostitute, per atteggiamenti cosicché allora – ma non semplice – sembrava fossero di gran tendenza. Però, convalida affinché si tronco di una opinione in almeno riportare privata, mi piace pensare cosicché non fosse ad abituato ristretto dell’osservatore, eppure giacché alla sostegno vi fosse un fedele sentimento, mezzo anche i quadri sembrano raccogliere. Perché San Valentino non è logicamente la ricevimento degli innamorati eterosessuali, però può avere luogo la ricevimento di qualsivoglia persona si ami, autonomamente dal erotismo di proprietà.